Frequency – Il futuro è in ascolto

Cosa succede quando la fantascienza incontra il thriller?

1999. John Sullivan (Jim Caviezel) è un giovane agente di polizia della sezione omicidi. Suo padre Frank (Dennis Quaid), vigile del fuoco, è morto molti anni prima in un incidente, durante lo svolgimento del suo lavoro. A causa di una tempesta elettromagnetica sopra New York, casualmente si mette in contatto tramite una vecchia radio con un certo Frank Sullivan, omonimo del padre. Dopo poco, Frank Sullivan, parlando di baseball, asserisce di essere in trepidante attesa di vedere un evento sportivo che ancora deve avvenire nel 1969. John, parlando con quello che sembra essere suo padre di 30 anni prima, riuscirà così a cambiare alcuni eventi del passato, e quello che all’inizio poteva sembrare uno scherzo, diventa invece un vero e proprio thriller a causa dell’inevitabile cambio della linea del tempo.

Leggi il resto di quest’articolo »

I soliti sospetti

Uno dei più bei thriller e gialli degli ultimi venti anni, se non il migliore in assoluto. Idea anacronistica, esposizione geniale.

In seguito ad una misteriosa esplosione di una nave sospettata di trasportare droga nel porto di Los Angeles, il piccolo truffatore claudicante ed invalido Roger “Verbal” Kint (Kevin Spacey), implicato nella vicenda, ma già prosciolto dal procuratore e reso immune, viene costretto a subire un ultimo interrogatorio dall’agente di polizia doganale David Kujan. Il delinquente inizia così a raccontare come lui ed altri quattro malviventi si siano casualmente incontrati per costituire una piccola banda, e di come, dopo un paio di colpi di successo, siano stati contattati, per un lavoro su commissione, dall’avvocato Kobayashi, unico contatto e tramite del leggendario e misterioso criminale Keyser Söze.

Leggi il resto di quest’articolo »

Psycho

Senza tanti preamboli: il più grande, agghiacciante, teso, giallo di tutti i tempi. Nonchè il primo vero thriller.

Ispirato all’omonimo romanzo di Robert Bloch.

Marion Crane (Janet Leigh) fugge in auto da Phoenix, in Arizona, con 40mila dollari che ha sottratto alla società immobiliare, per la quale lavora come segretaria. Dopo aver viaggiato per un giorno e mezzo, si ferma a pernottare in un motel gestito da Norman Bates (Anthony Perkins) uno strano giovane che vive con la madre oppressiva ed autoritaria. Preoccupata per la scomparsa di Marion, la sorella Lila (Vera Miles) si reca da Sam (John Gavin), l’amante di Marion, ma il giovane, ignaro anche del fatto che avesse rubato il denaro, non ha idea di dove possa essere la ragazza. Interviene a questo punto il detective privato Arbogast (Martin Balsam), incaricato dalla società immobiliare di investigare sulla scomparsa dei soldi e di Marion.

Leggi il resto di quest’articolo »

 
    Web developed by Z3N.it
    Hosting WordPress by HardyPress