Inception

Dom Kobb (Leonardo DiCaprio) è decisamente il miglior ladro in circolazione nel suo campo. Stiamo parlando della pericolosa e difficile arte di estrarre segreti rilevanti dall’inconscio durante la fase onirica, il momento in cui la mente abbassa tutte le sue difese e diventa vulnerabile. Questa abilità ne ha fatto un personaggio di rilievo nel mondo dello spionaggio industriale, ma il prezzo che ha dovuto pagare per la sua notorietà è di essere stato condannato ad una eterna fuga. Egli dunque è privato della possibilità di amare e di essere amato, finché non gli viene offerta una possibilità di redenzione e di uscita dal circolo vizioso. Questa volta però, Cobb e il suo team di specialisti, dovranno operare un totale ribaltamento di fronte e invece di sottrarre informazioni dovranno riuscire a crearne: invece di rubare semplicemente un’idea dovranno farla nascere, generarla da zero.

Leggi il resto di quest’articolo »

The Departed – Il Bene e il Male

Scorsese ha perso smalto, di questo se ne sono accorti quasi tutti, non ha più l’abilità narrativa di una volta, non sa più conciliare in modo perfetto, come faceva ai vecchi tempi, la storia dell’America vista dalla prospettiva dell’ultimo dei morti di fame della società con il conflitto tra morale, fede e sangue, che si svolgeva all’interno di questo; però una cosa è sicura, i suoi film di mafia, ormai, si girano praticamente da soli, ed è profondamente sbagliato pensare che sia un regista che si copia da solo o che fa dei film tutti uguali, anzi, ben che gli argomenti siano quasi sempre gli stessi (la malavita dei piccoli borghi, la cattiva coscienza del paese e così via), le sfaccettature, i caratteri e le emozioni che fuoriescono da ogni da ogni prodotto, sono a miracolosamente a se stanti.

Leggi il resto di quest’articolo »

Shutter Island

Gli agenti federali Teddy Daniels (Leonardo DiCaprio) e Chuck Aule (Mark Ruffalo) vengono mandati ad indagare sulla scoparsa di Rachel Solando, una paziente di un manicomio criminale su in isola del Massachusetts. Le condizioni metereologiche dell’isola continuano a peggiorare impedendo quindi la ripartenza dei due agenti. Inizia così un viaggio profondo all’interno della psiche di Teddy Daniels che lo porterà a fare scoperte sorprendenti.

E’ difficile descrivere le sensazioni che mi ha trasmesso questo film, che non mi vergogno a chiamare capolavoro. Delle emozioni fortissime ti prendono e ti lasciano attaccato alla trama portandoti per mano alla perdita di lucidità di Teddy.

Leggi il resto di quest’articolo »

Titanic

titanic-posterUn mare imparziale, freddo come il ghiaccio (e cosparso dal ghiaccio), nero come il petrolio e spaventoso di notte, azzurro e rassicurante alla luce del Sole e profondo come niente altro al mondo; un equipaggio che vive la più straordinaria traversata di tutti i tempi separato, in piani diversi del vascello, come la piramide sociale vuole (quelli di terza classe, dove i cani dei ricchi signori vanno a fare i loro bisogni); la più grande nave costruita, che nemmeno Dio potrebbe affondare e che invece si è portata con se, sul fondo degli abissi più di mille e cinquecento persone. Questi sono gli elementi base che caratterizzano la storia del Titanic, ma volendo è anche la storia di tutte le tragedie avvenute in questo mondo: l’ uomo tenta di piegare la natura al suo volere con tutti i mezzi che ha a disposizione, all’interno del mondo umano ci sono i ricchi e ci sono i poveri e i primi tentano a loro volta di piegare al loro volere questi ultimi(che sono sempre quelli che ci rimettono), alla fine però, quando il precario equilibrio del mondo comincia ad essere intaccato dalla loro (nostra) avidità, arriva il momento in cui la natura non si piega più al nostro volere, e ci fa capire quanto facile per lei sia piegare noi e spazzarci via.

Leggi il resto di quest’articolo »

 
    Web developed by Z3N.it
    Hosting WordPress by HardyPress