Iron Man 2

La storia si svolge dopo sei mesi del primo capitolo. Si è, infatti, scatenato un enome interesse per Tony Stark (Robert Downey Jr.) dopo le sue ultime dichiarazioni in merito ad Iron Man. La sua popolarità è schizzata alle stelle consentendo a Tony di godersi la vita e saziare la sua voglia di egocentrismo. Intanto il governo, in particolare il senatore Stern, stà tentando di convincere Tony a vendere la sua tecnologia, il quale però non ha intenzione di vendere un arma così potente e potenzialmente distruttiva. Intanto Ivan Vanko (Mickey Rourke) sta progettando una nuova arma per affrontare Iron Man…”

Regia: Jon Favreau

Leggi il resto di quest’articolo »

Iron Man

“Tony Stark (Robert Downey Jr.) è un eccentrico e geniale inventore di armi belliche che spende e spande il suo denaro tra beni di lusso e donne di ogni tipo. E’ infatti proprietario della La Stark industries che da anni è sinonimo di potere e successo. Tony si reca in Afghanistan per concludere l’ennesimo affare con l’esercito americano ma, mentre se ne sta andando, le auto vengono attaccate e Tony rimane gravemente ferito da una delle sue stesse armi. Si risveglierà come prigioniero, costretto a lavorare per i suoi carcerieri alla costruzione di un’arma, che gli darà invece spunto per una  nuova invenzione che gli cambierà per sempre la vita…”

Regia: Jon Favreau

Leggi il resto di quest’articolo »

America oggi

Per chi conosce poco (o non conosce affatto) Robert Altman, la domanda che risulterebbe più ovvia prima della visione (se uno si è informato un minimo su quanto si accinge a visionare) di America oggi, sarebbe certamente “Ma che accidenti avrà da dire di nuovo questo vecchio rimbambito sull’America per far durare un film drammatico più di tre ore?”. Il guaio fin qui non esiste, ma arriva molto presto se, dopo aver visto la pellicola, ci si continua ancora a porre la stessa domanda.

Leggi il resto di quest’articolo »

Fur

Fur_movieUna storia biografica dell fotografa americana Diane Arbus (Nicole Kidman) divenuta famosa per i suoi scatti da i soggetti stravaganti e fuori dal comune.

E’ una storia d’amore. Lei sposata con due figlie, ha un marito fotografo di professione, che la ama. Lei lo assiste e lo aiuta nel suo lavoro, ma da sempre Diane (che in questo caso si pronuncia “Dian”) ha qualcosa in più, dentro di se’.

Reprime il suo esibizionismo, il suo egocentrismo per invece lasciare trasparire solo la perfezione. L’immagine di una donna integra e sempre al suo posto, che però la sopprime dall’interno. Sono gli anni ’50, l’America si ricostruisce sia dentro che fuori. Non c’è tempo per le stravaganze. Sono gli anni dei cataloghi pubblicitari con le foto della casalinghe impeccabili ed i sorrisi perfetti.

Leggi il resto di quest’articolo »

 
    Web developed by Z3N.it
    Hosting WordPress by HardyPress